Come è nata l’idea dell’associazione:

L’idea si è proposta ed evidenziata come evoluzione del Progetto “Vitamina G”, organizzata presso la splendida sede del Golf Club Ca della Nave a Martellago dal Golf Club in partnership con il Pes. Co., da Maurizio Cecconi e Alberto Bobbo. Dopo i primi incontri e riunioni tra Filippo Daniel, Maurizio Cecconi, Andrea Aurighi e Alberto Bobbo, si è cominciato ad avvicinare altri imprenditori e professionisti con cui condividere ed elaborare l’idea di dare più forza e organizzazione al format implementandolo con un progetto che, nel giro di due mesi con l’importante contributo di coloro che di seguito sono diventati soci fondatori, ovvero Francesca Galasso, Antonio Chiarato, Davide Cini, Ferruccio Ferrari ha dato luce alla Associazione no-profit Venice Intrapresa.
I Valori Fondanti sono quelli di creare e scambiare opportunità di business all’interno dell’associazione, che ha e avrà poche regole ma precise, applicate e condivise con obbiettivi concreti in termini di ampliamento delle relazioni e conseguente giro d’affari per tutti gli aderenti.
Rispetto all’esterno l’Associazione vuole essere ovviamente “trasversale” sia per categorie partecipanti (la diversità è una ricchezza) che per territorio; infatti la sede del Golf Club Ca della Nave non a caso è stata una ns. scelta perché si trova in posizione strategica ed equidistane rispetto alle province della c.d. ” PA.TRE.VE.” che ora si potrebbe anche chiamare CITTA’ METROPOLITANA di VENEZIA.

Cosa avete di diverso rispetto ad altre associazioni e iniziative?
“Siamo diversi da altre realtà perché, sostanzialmente, abbiamo costruito un progetto usando la tecnica della contaminazione di idee e di esperienze già fatte .

  • abbiamo colto l’idea di avere un approccio “anglosassone” al lavoro di gruppo e quindi di avere una organizzazione snella con regole precise e condivise dai Network Privati di Referral Marketing, ma non siamo una società con scopo di lucro bensì una Associazione Culturale no-profit, in quanto non vogliamo rischiare che gli obiettivi dell’associazione divergano da quelli degli associati.
  • siamo una associazione di Imprenditori e professionisti che svolgono la propria attività in diversi contesti merceologici e tipologie di impresa, comprendendo le professioni, l’industria, i servizi, il commercio e i produttori agricoli che sono fondamentali per il nostro Made in Italy, in un territorio che include (e non esclude) Padova Treviso e Venezia; quindi non siamo simili alle Associazioni di Categoria, che sono fondamentali e fanno un preziosissimo lavoro, perché facciamo quello che per loro natura le associazioni di categorie non possono fare, ovvero riunire diverse categorie di imprenditori e professionisti con l’esplicito intento di sviluppare occasioni di business con un approccio “Glocal” ; peraltro non vogliamo e non pretendiamo di avere un “Appeal Istituzionale”.
  • non siamo una Società che intende cogliere opportunità di business per nuovi progetti o rilancio di Aziende del territorio, potremmo bensì essere molto sinergici con queste realtà, che riteniamo una delle iniziative di aggregazione di imprenditori di indubbio successo, una eccellenza che può essere uno di quegli agenti di buona contaminazione per la nostra associazione ed i nostri associati”.

Come ci poniamo verso le altre associazioni e il territorio:

“Con tutte le altre realtà del territorio, la nostra volontà è quella di relazionarci come il “buon vicino di casa” con cui valutare opportunità di Sinergie, Comunicazione, Organizzazione Eventi Culturali e Professionali, iniziative di stimolo congiunto per lo sviluppo del territorio e il confronto con gli Enti preposti, perché il business lo vogliamo sviluppare anche per il nostro territorio in cui viviamo”